Tom Jones - Big Hits - Il Disco D'Oro (1966) (R.A.R.) MP3/Flac

Filippo D'Edimburgo disse che "quando Tom Jones canta sembra abbia della sabbia nella gola". Non si è capito se volesse fargli un complimento o meno, comunque rendeva bene l'idea.
Di Tom Jones piace la bella voce, la sicurezza che ostenta sul palco, quell'ancheggiare ammiccante che manda in visibilio le donne, il modo di interpretare la frase musicale, l'abilità nel dare vigore e calore a qualsiasi canzone.
C'è in lui quel tanto di selvaggio che lo rende un "animale" da palcoscenico e quella voce....la sua voce che sembra che sia lì per lì per scoppiargli in gola tanta è la foga che mette nel tirarla fuori.
Per questi motivi ed altri viene soprannominato la Tigre Del Galles.
Ed è sempre per questo che avrà così tanto, ma tanto successo negli Stati Uniti.
In Italia le uniche cose che si sono ascoltate finora (nel 1966) sono IT'S NOT UNUSUAL, THIS AND THAT, MEMPHIS TENNESSEE e ONCE THERE WAS A TIME, la versione britannica della canzone di Tony Del Monaco interpretata da Mina e dallo stesso autore col titolo L'ULTIMA OCCASIONE.
La Decca distribuisce il long playing BIG HITS - IL DISCO D'ORO ovvero un compendio dei primi tre LP: bello in ogni reparto. Dalla scelta dei pezzi agli arrangiamenti: sono stati scomodati Johnny Harris, Charles Blackwell e Johnny Scott, tre dei migliori del Regno Unito, come dire qui da noi i loro contemporanei Morricone, Bacalov e Trovajoli. L'interno del disco è molto ricco di foto del cantante.
Il Melody Maker ha stilato la sua speciale classifica annuale circa le preferenze del pubblico nel 1966.
Le classifiche sono due: una riservata solo agli artisti inglesi ed un'altra internazionale.
Per i cantanti uomini ha vinto Tom Jones, tallonato da Cliff Richard.
Qualcosa vorrà dire (e siamo solo all'inizio).